Notizie

Comunicato stampa

24.11.2015

CASIO ITALIA PRESENTA "IL MONDO DÀ I NUMERI"
Un progetto nazionale per diffondere la tecnologia nello studio delle discipline scientifiche

Milano, 24 novembre 2015 - CASIO Italia, azienda leader negli strumenti di calcolo, ha presentato oggi il progetto “Il Mondo dà i numeri”: un’iniziativa realizzata in collaborazione con il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci per diffondere tra docenti e studenti l’utilizzo delle nuove tecnologie nell’attività didattica, che interesserà oltre 100 scuole in tutta Italia. Il programma si inserisce all’interno di un Protocollo di Intesa della durata di tre anni siglato a ottobre 2015 con il Miur, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Alla conferenza hanno partecipato: Tomoo Kato, Presidente CASIO Italia, Giuseppe Brauner, Direttore Vendite e Marketing CASIO Italia, Stefano Buratti, Sviluppo attività educative, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, e Daniele Grassucci, Responsabile Skuola.net.

“Dal 2009 CASIO è in prima linea nel promuovere programmi dall’alto contenuto educativo per le scuole italiane: questo progetto testimonia il nostro impegno per la formazione tecnologica degli studenti nelle discipline scientifiche” ha dichiarato Tomoo Kato, Presidente CASIO Italia “Coerentemente  con  le  linee  guida  della  Buona  Scuola,  sosteniamo  l’importanza  delle   nuove tecnologie nella didattica, che offrono possibilità straordinarie per i giovani d’oggi. Per questo motivo, abbiamo voluto dare vita al Protocollo d'Intesa con il Miur, fermamente convinti che la partnership tra pubblico e privato possa rappresentare il modello vincente per rinnovare la scuola italiana”.

In particolare, “Il mondo dà i numeri” vuole mettere in evidenza il legame indissolubile tra   realtà e  matematica,  disciplina  che  presenta  risvolti  concreti  nella  vita  quotidiana.  Attraverso la costruzione di veri e propri laboratori in aula, docenti e studenti si trasformeranno in abili investigatori chiamati a risolvere intricati misteri grazie all’applicazione di modelli matematici: come è possibile identificare le persone attraverso l’analisi della voce? Come si fa a stabilire l’ora di un  decesso?  A  che  velocità  viaggiavano  i  due  automezzi  prima  dello  scontro?  Un  modo coinvolgente di studiare alcuni fenomeni scientifici che trae ispirazione dalle scienze forensi. I casi investigativi e le attività sperimentali proposti sono stati progettati dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia.

“Un museo scientifico contemporaneo ha tra le sue priorità quella di fornire ai suoi diversi pubblici, attraverso la propria offerta culturale, strumenti di interpretazione dei cambiamenti in atto. Il mondo  complesso,  globale,  tecnologico  e  veloce  del  XXI  secolo  richiede  cittadini che siano ‘creators,  investigators,  actors,  improvisers,  makers,  science-orientedthinkers’  con    particolare
riferimento all’ambito della scienza, della tecnologia, dell’ingegneria e della matematica (STEM)” ha commentato Fiorenzo Galli, Direttore Generale del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “La scuola è il contesto di riferimento in cui favorire lo sviluppo di queste competenze, considerate chiave nella società contemporanea, per far crescere cittadini in grado di compiere scelte e rispondere alle sfide quotidiane nella dimensione personale e professionale. Il Museo, con i progetti e le attività che realizza, è uno strumento al servizio di questo sviluppo”.

Secondo l’ultimo rapporto OCSE-PISA (Programme for International Student Assessment),  l’utilizzo delle calcolatrici grafiche e scientifiche nelle scuole di numerosi Paesi – come Norvegia, Svizzera e Danimarca – rappresenta uno strumento didattico largamente utilizzato per arricchire le competenze  degli  studenti,  che  ottengono  in  media  risultati  migliori  rispetto  ai  loro coetanei
italiani: nella classifica, l'Italia si situa al 32° posto, con un punteggio medio per studente di 485 punti, sotto la media OCSE che è di 494.

A questo proposito CASIO Italia ha commissionato a Skuola.net, portale di riferimento per gli studenti italiani, un sondaggio realizzato su 3.200 ragazzi sul tema “La matematica in classe” e sul rapporto tra gli studenti italiani e gli strumenti di calcolo.
Dall’indagine emerge che la gran parte degli studenti è favorevole all’uso della calcolatrice: quasi  la totalità del campione, il 92%, vorrebbe poter utilizzare la calcolatrice grafica durante gli esami di Stato, come avviene negli istituti del resto d’Europa.

Per il primo anno del progetto, CASIO ha messo a disposizione delle scuole almeno 100 kit: 50 per  i Licei Scientifici e delle Scienze applicate ciascuno con 11 calcolatrici grafiche CASIO fx-CG20 (per un totale di 550) e relativo materiale didattico (guida docenti con 3 casi investigativi, 1 software emulatore, 10 guide rapide, 1 centralina CLAB con 6 sensori, 1 libro a cura dei docenti CASIO “Vedere la matematica”); 50 per le scuole secondarie di I grado con 28 calcolatrici scientifiche CASIO CLASSWIZ fx-991EX per kit (per un totale di 1.400) e relativo materiale didattico (guida docenti con 3 casi investigativi, 1 software emulatore, 10 guide rapide).

In particolare, le calcolatrici grafiche permettono di ricreare nelle scuole – con uno sforzo economico contenuto – un vero e proprio laboratorio di scienze, anche grazie alla possibilità di essere collegate ad altri device: sensori, centraline, PC e chiavette USB.

CASIO COMPUTER CO., LTD e CASIO Italia
CASIO COMPUTER CO., LTD. è uno dei principali produttori internazionali di beni elettronici di consumo. Fedele al suo principio guida "creatività e contributo", fin da quando è stata fondata nel 1957 CASIO si è dedicata allo sviluppo di prodotti che si distinguono per la capacità di coniugare tecnologia e design. Oggi, il core business comprende calcolatrici, orologi, fotocamere, strumenti musicali e proiettori. Quasi 12.000 persone lavorano per CASIO in 98 Paesi, in un anno vengono forniti circa 100 milioni di prodotti che, nel solo anno fiscale da aprile 2014 a marzo 2015, hanno generato un fatturato di 2.622 milioni di euro (+5,02% rispetto al 2014). Presente in Italia fin dalla metà degli anni '70, dal 2009 la casa madre di Tokio ha deciso di investire ulteriormente attraverso la fondazione di CASIO Italia, filiale diretta che conta oggi 50 dipendenti e un fatturato annuo superiore ai 30 milioni di euro. www.casio.it

Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci

Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci è il più grande museo tecnico-scientifico in Italia. Lo scorso anno ha accolto 450mila visitatori di cui 4500 gruppi scolastici. Tra le sue finalità vi è quella di promuovere, diffondere e rendere accessibile la cultura tecnico-scientifica in tutte le sue manifestazioni, implicazioni e interazioni con altri settori del sapere e con la società. Negli anni ha sviluppato una metodologia educativa riconoscibile e innovativa a livello nazionale e internazionale che viene costantemente implementata con il lavoro di ricerca nell’ambito del CREI, Centro di Ricerca per l’Educazione Informale. É impegnato a sviluppare partnership con i principali attori della società per attuare progetti attraverso cui realizzare la propria missione. www.museoscienza.org



Skuola Network
SKUOLA  NETWORK,  è  la  voce    degli studenti   nel   panorama   editoriale   e istituzionale italiano,  raccogliendone testimonianze, stati d’animo, necessità, aspettative e comportamenti. Grazie ad una stretta collaborazione con le maggiori testate giornalistiche italiane, Skuola.net dà la possibilità a milioni di ragazzi di mettere a sistema le loro stesse istanze e portarle all’attenzione degli adulti, configurandosi come ecosistema consolidato e riconosciuto anche da genitori, docenti, istituzioni e operatori del terzo settore. Il portale è considerato opinion leader per quanto concerne  il  proprio  target  di  riferimento,  con  conseguenti  citazioni  e  coinvolgimento  in  articoli  on  e  off     line, telegiornali, trasmissioni tv e radiofoniche. 1° Sito Educational per audience organica in Italia, vanta 3.200.000+  unique browser/mese, +730.000 fan su Facebook, + 10.000 followers su Twitter, + 30.000 seguaci su Instagram. www.skuola.net.

Per ulteriori informazioni:

Ufficio Stampa CASIO Italia
Carla Diana
Tel. 345.0634488 – Email: carladiana@casio.it

SEC – Relazioni Pubbliche e Istituzionali – 02 624999.1
Maria Serena Refolo – refolo@secrp.it
Francesca Tronca – tronca@secrp.it
Giulia Colombo – giulia.colombo@secrp.it


Scarica il Comunicato stampa:

Il presente comunicato stampa in formato PDF

Stampa le foto

Nessuna foto disponibile stampa